LISTA DELLA SPESA

La prima vera depurazione inizia al supermercato con l'eliminazione dei junk food ovvero cibi spazzatura, l'organismo ne trarrà immediatamente beneficio.

  • Ridurre i cibi impoveriti dalla raffinazione, dalla cottura, dalla lavorazione industriale
  • Rifiutare quanto più possibile le aggiunte industriali di conservanti, coloranti, antibiotici, ormoni, aromatizzanti, leganti, addensanti e di additivi in genere
  • Particolare attenzione va alla lettura delle etichette, già una lunga dicitura ci deve far pensare che non è un buon cibo (tanti nomi non abituali e tante sigle che iniziano con E), se leggiamo: margarina, grassi idrogenati, nitriti, nitrati, solfiti, polifosfati conservanti coloranti, glutammato, aspartame....è vivamente consigliato lasciarli sugli scaffali.
  • Lo zucchero è il nemico numero uno per il nostro dimagrimento, lo troviamo sotto forma di: sciroppo, glucosio, maltosio, fruttosio, maltitolo.....
  • FORTE RIDUZIONE del sale nascosto in formaggi, insaccati, dadi, salse, patatine.......
  • SOSTITUIRE tutti i cereali raffinati con i cereali integrali; la povertà dei cibi raffinati che assumiamo, ci provoca fame innaturale e un generale impoverimento di preziose sostanze interne al nostro organismo.

Di seguito una comparazione tra integrale e raffinato:

  • contenuto di proteine: 3% contro 12-14% nell'integrale
  • contenuto di fibra: 2-3% contro 10-12% nell'integrale
  • contenuto in ferro: da 5 a 20 volte maggiore nell'integrale
  • contenuto in calcio: 2 volte maggiore
  • contenuto in tiamina (vit. B1): 4 volte maggiore
  • contenuto in riboflavina (vit. B2): 5 volte maggiore
  • contenuto di niacina (vit. B5) 5 volte maggiore

COSA METTERE NEL CARRELLO:

    • Frutta e verdura di stagione possibilmente km 0 coltivata con metodi biologici e naturali
    • Farine integrali con la presenza del prezioso germe (pane, pasta, riso, cereali tutti integrali, fiocchi, gallette, ) alto contenuto di fibra. Andiamo alla ricerca di sapori nuovi pur sempre con la dicitura "integrale": grano saraceno, farro, orzo.....
    • Nel reparto latticini possiamo scegliere: yogurt bianco intero non zuccherato, kefyr, formaggi freschi ricchi di fermenti vivi o stagionati più saporiti....crescenza, caprino, ricotta vaccina anche di capra o pecora, mozzarella, parmigiano, pecorino, caciotte, feta.
    • Latte fresco e intero di buona provenienza e qualità
    • Latti vegetali senza aggiuntadi zuccheri (riso, mandorla, avena…..)
    • Salumi da consumare in maniera moderata perchè nel migliore dei casi i salumi contengono sale come conservante, nitriti e nitrati, polifosfati, destrosio, glucosio, zucchero, polvere di latte etc...OK ma sempre moderato utilizzo di prosciutto crudo, mocetta
    • Le carni rosse scegliere quella italiana o biologica di qualsiasi provenienza perchè prive di estrogeni. il top sono le carni certificate Gras Feed.
    • Le carni bianche è necessario evitare la presenza di antibiotici, alcune lo scrivono in etichetta altrimenti è meglio prediligere le carni di provenienza biologica. NO wurstel
    • Pesce azzurro di piccola taglia, pescato selvaggio. OK al merluzzo, nasello, sardine, salmone affumicato alici, acciughe, vongole, gamberi, polipo, trota......
    • Largo spazio alle UOVA singole e in tutti i suoi utilizzi (torte, crepes, frittate, sode, coque....) di galline allevate a terra dal contadino di fiducia o Bio, nell'etichetta il primo numero dev'essere 0
    • Noci, nocciole, noccioline, pistacchi non salati, pinoli, semi di zucca, semi di girasole, mandorle tutti ottimi "grassi buoni"
    • Miele, cioccolato fondente almeno al 75%, datteri, frutta disidratata senza aggiunta di zuccheri. Marmellate: è fondamentale che marmellate e confetture siano rigorosamente senza zucchero e composte per lo più solo di frutta. (un esempio è la Rigoni di Asiago).Ecco cosa dovrete trovare sull’etichetta per scegliere correttamente la vostra marmellata: frutta, succo di mela concentrato, pectina (gelificante naturale), acido citrico (acidificante naturale) Se come primo ingrediente trovate lo zucchero…lasciatela sullo scaffale! Attenzione anche allo sciroppo di glucosio, al fruttosio, allo zucchero di canna.
    • Olio extravergine di oliva di prima spremitura; olio di semi con spremitura a freddoda unico seme: girasole, lino, arachidi, mais,...ottimi a crudo. Non sono adatti alle fritture perchè hanno un basso punto di fumo. NO oli di oliva e oli di semi misti.
    • Spezie per insaporire i piatti
    • Il burro di buona qualità e provenienza.
    • Bene anche l'aceto di mele o uva